weekenda a Napoli

Un weekend a Napoli è…

Il weekend a Napoli è un giro per vicoli antichi che incontrano la mondanità, musica in scena accompagnata da un rosso tramonto, un solo mondo che pulsa unito in un unico centro.

Ecco a voi viaggiatori, dunque, i nostri consigli per questo weekend a Napoli.

 

Porto aperto a Napoli
Parte domenica 2 luglio la prima edizione di Porto Aperto, ovvero un nuovo modo di vivere il mare di Napoli.

 

La giornata sarà ricca di eventi che si altereranno tra visite guidate, via mare e nel porto alla scoperta dei mestieri del mare, convegni e, in serata, un concerto del Teatro San Carlo, nel piazzale Razzi del molo Angioino, alla stazione marittima.

 

Dunque visite guidate e concerti per mostrare alla gente in questo weekend a Napoli uno spaccato del cuore pulsante della città.

 

Napoli incontra il mondo
Questo weekend a Napoli non c’è solo sole e mare, ma culture che si uniscono, questo il concept dell’iniziativa Napoli incontra il Mondo.

 

Un evento internazionale che vedrà raccolti nella Mostra d’Oltremare 13 festival cosmopoliti ognuno dei quali rispecchierà in tutto e per tutto l’aria tematica di riferimento, una grande manifestazione fatta di spettacoli, musica, enogastronomia e folklore.

 

In una superficie di oltre 150.000 metri quadrati, con 800 stand, 350 artisti, 11 palchi e centinaia di attrazioni, Napoli incontra il mondo ci propone un tour tra culture diverse illustrandone tutti gli usi e i costumi. Per l’esattezza troverete il Festival Irlandese, Festival Spagnolo, Festival Celtico, Festival Argentino, Festival Country, India Expo, Le Mille e Una Notte, Amo la Terra, Japan Expo, That’s America, Festival dell’America Latina ed October Festival.

 

Il biglietto unico di 10 euro dà accesso a tutti i festival e le rispettive attrazioni. Per i bambini fino ai 13 anni l’entrata è gratis.

 

Concerti sulle Terrazze del Teatro San Carlo
Ritorna anche per questo 2017 la rassegna di concerti sulle terrazze del San Carlo, che, precisando, occuperanno la terrazza con vista sul Giardino di Palazzo Reale, tra Maschio Angioino e Biblioteca Nazionale.

 

Passando dalla musica classica al jazz, otto sono i concerti previsti fino al 6 luglio realizzati in collaborazione con il Circolo Nazionale dell’Unione.

 

Il programma vedrà, inoltre, la presenza di giovani musicisti che si alterneranno con solisti del calibro di Dario Candela, il tenore Massimo Sirigu, Bruno Troisi Quartet, Voci del Sud, Petar Zak Trio e il Coro dei Sancarlini diretti da Carlo Morelli.

 

Il biglietto varia dai 12 ai 15 euro, gli spettacoli sono previsti dalle 19:00 alle 21:00.

Condividi questo articoloShare on FacebookShare on Google+Tweet about this on Twitter

No Comments

Sorry, the comment form is closed at this time.

Info e Prenotazioni