San Gennaro 2018

San Gennaro 2018: gli eventi da non perdere

Come ogni anno il cuore della tradizione di Napoli si ravviva celebrando la festa del Miracolo di San Gennaro, il santo patrono della città.

L’aria di festa che infervora le strade si mescola a credenze antiche e tutti accorrono in trepidante attesa per il miracolo della liquefazione: il Miracolo di San Gennaro.

 

Un po’ di storia

La tradizione della cerimonia della liquefazione ebbe inizio nel 1389.

Si dice che una donna pia, in seguito alla morte del Santo, avesse raccolto in due ampolle il sangue caduto nel momento della sua decapitazione, avvenuta il 19 settembre del 305 a Pozzuoli di fronte alla solfatara dove oggi sorge il santuario, per poi consegnare la reliquia al vescovo di Napoli.

Da allora, in questo giorno, le ampolle con il sangue del santo vengono esposte sull’altare del Duomo ai fedeli che pregano per il miracolo della liquefazione, segno di buon auspicio per la città.

Il 19 settembre nel cuore dei partenopei è un pezzo della storia che ha contribuito a rendere Napoli ciò che è adesso. Rende la città viva e ricca di eventi in onore del Santo.

Ecco, quindi, viaggiatori una guida per godere a pieno della festa e di Napoli in questi giorni.

 

Le celebrazioni

La festa sacra per questo San Gennaro 2018 parte da oggi 18 settembre con le seguenti celebrazioni:

  • si parte alle 16:30 nei pressi della Chiesa delle Sacramentine in Via Duomo, per passare in Piazza Filangieri (omaggio ai Caduti) e successivamente nella Chiesa di San Giorgio Maggiore da dove, in processione, si raggiungerà la Cattedrale;
  • arrivati in Cattedrale per le 18:00, avrà luogo il Rito Vigiliare della Celebrazione dei Primi Vespri. Terminato ciò, tre staffette di tedofori provenienti dal Santuario di San Gennaro alla Solfatara, dalle Catacombe di San Gennaro e dalla Chiesa di San Gennaro ad Antignano, procederanno all’accensione della lampada votiva sul sagrato del Duomo.

Per domani 19 settembre, giorno della Solennità di San Gennaro 2018, sono previste le seguenti celebrazioni:

  • prima messa alle 8:00, successivamente, alle ore 9.45, ci si recherà nella Cappella del Santo per l’apertura della cassaforte che contiene il Reliquiario con le ampolle del Sangue;
  • le ampolle e il busto saranno poi portati in processione sull’altare maggiore della Cattedrale dove il Cardinale Sepe presiederà la Solenne Concelebrazione Eucaristica, mentre tutti saranno in trepidante attesa per il Miracolo della Liquefazione;
  • alle ore 18.30 ci sarà la Celebrazione Eucaristica presieduta da un Vescovo Ausiliare di Napoli.

Previsto poi nei giorni a seguire, dal 20 al 27 settembre, l’Ottavario di Ringraziamento per cui alle 9:00 si tiene l’esposizione delle Sacre Reliquie e la Celebrazione Eucaristica nella Cappella del Santo, con venerazione delle Reliquie e Celebrazione delle Sante Messe alle ore 10.00, 12.00 e 18.30.

 

San Gennaro 2018: gli eventi e le visite in città

 

Visite: il Museo del Tesoro di San Gennaro

In occasione della festa del Miracolo di San Gennaro, al Museo del Tesoro di San Gennaro sono previste aperture speciali e visite serali che dureranno per tutto il periodo dell’ottavario, ovvero gli otto giorni in cui le ampolle contenenti il sangue del Santo sono esposte al pubblico.

Il costo del biglietto è ridotto a 5€, invece di 10, in occasione delle celebrazioni con visita guidata completa e ingresso libero per qualunque attività a seguire.

 

Apertura straordinaria al Maschio Angioino

Previste, per San Gennaro 2018, al Maschio Angioino le aperture straordinarie con ingresso gratuito al Cortile Monumentale e la Sala dei Baroni.

Dalle 10:00 alle 13:00, poi, si svolgeranno le visite guidate a pagamento “Itinerari della Fortezza”.

 

Nu Guinea in Concerto e mercatino all’ex Ospedale Militare

Previsti per domani, mercoledì 19 settembre, all’Ex Ospedale Militare di Napoli Mazzo-Extra Fest – Aspettando San Gennaro. Un evento speciale dedicato alla giornata di San Gennaro.

Lo start è previsto per le 12:30 con il mercatino in cui potrete scoprire gli stand degli artigiani, il design, la fiera dell’editoria indipendente, laboratori per grandi e piccini e tanto food firmato Napoli. Alle 19:30 partirà, poi, il concerto dei Nu Guinea emigrati a Berlino (già ascoltati e ammirati all’apertura del concerto di Liberato del 9 maggio).

Condividi questo articoloShare on FacebookShare on Google+Tweet about this on Twitter

No Comments

Sorry, the comment form is closed at this time.